Dopo aver esplorato il territorio e tracciato i sentieri non resta che condividere queste preziose informazioni con il resto del mondo. In questo modo daremo ad altri la possibilità di ripercorrere con sicurezza i nostri passi, e forniremo loro la base per continuare ad esplorare altri sentieri che per qualche ragione noi non avevamo potuto tracciare.

OpenStreetMap

OpenStreetMap Logo - Condividere i sentieri

OpenStreetMap è un progetto collaborativo, libero e gratuito.
La Wikipedia delle mappe.

E’ un’alternativa (ma con le dovute differenze) a Google Maps. La prima differenza che mi viene in mente è che, allo stato attuale, è impossibile modificare o aggiungere una strada sul portale di Google. Non si può etichettare una strada come “sterrata” né, ovviamente, calcolare percorsi in bicicletta che prevedano strade non tracciate.

Su OpenStreetMap, invece, molti di questi sentieri sono già presenti e consultabili. Tuttavia, la cosa più importante che vorrei sottolineare è che ognuno di noi, dopo aver registrato un account, potrà modificare e/o integrare le informazioni esistenti contribuendo a migliorare la qualità delle mappe del mondo intero (e della Lucania). L’anima del progetto è proprio questa: condividere quante più informazioni possibile.

Essendo open data ognuno è libero di utilizzarla ed è questa la ragione per cui quasi tutte le app di trekking, hiking, ciclismo e affini, utilizzino quest’ultima come base per le loro mappe (Wikiloc, AllTrails, Outdooractive, e ViewRanger sono solo alcuni esempi).
Di conseguenza, una mappa molto dettagliata su OpenStreetMap migliora l’esperienza d’uso di tutte queste app e facilita la conoscenza e l’esplorazione del territorio a tutti quelli che ne fanno uso.

Difatti, grazie ad OpenStreetMap è possibile:

  • Pianificare un percorso che attraversa sentieri
  • Stampare mappe di alta qualità
  • Utilizzare le mappe su dispositivi GPS (come i navigatori satellitari Garmin) o su smartphone

Se volete subito saperne di più, vi rimando alla pagina di informazioni ufficiale di OpenStreetMap. Facendo click sull’immagine sottostante, invece, potrete andare direttamente su OpenStreetMap e cominciare a esplorare la mappa della Lucania.

Mappa OpenStreetMap della Lucania

Modifica delle mappe di OpenStreetMap

Pian piano cercherò di fare alcune guide o piccoli tutorial per capire come modificare le mappe di OpenStreetMap. Saranno molto semplici e tratteranno argomenti generali, anche perché è già presente una wiki ufficiale molto più completa consultabile al seguente link.

Fondamentalmente, il processo di mappatura può essere ridotto a queste 4 fasi:

  1. Raccolta dei dati (ovvero registrazione di una traccia in formato GPX)
  2. Upload dei dati (upload della traccia GPX sui server di OpenStreetMap, può essere sia in forma privata che pubblica)
  3. Editing/modifica della mappa vera e propria basandosi sui dati raccolti e sulle immagini satellitari disponibili
  4. Aggiunta delle etichette/tag (relative alle tipologie dei sentieri, fondo stradale, percorribilità a piedi e/o in bici) e ulteriori dettagli importanti (edifici, cancelli, sorgenti d’acqua, fontanelle…)

Se siete già dei mappatori, cominciate ad esplorare il nostro territorio e a condividere la vostra conoscenza!

Per farvi capire come può migliorare la mappa del territorio, vi rimando ad un articolo in cui ho messo in evidenza le migliorie della mappa del Bosco Magnano nei comuni di Latronico (PZ), Viggianello (PZ), e San Severino Lucano (PZ).


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.